Il Perù è un paese sorprendente sotto tanti punti di vista.

La sua gente, fiera e infaticabile, è figlia di popoli antichi, con grandi conoscenze astronomiche e costruttive. Alcune delle tradizioni e delle usanze passate si ritrovano ancora oggi, spesso mescolate a quelle nuove, importate dai colonizzatori spagnoli. Nel loro complesso, ci propongono chiavi di lettura contrastanti e affascinanti!

La morfologia del territorio ha sicuramente giocato un ruolo importante, per molti aspetti ha costretto i suoi abitanti ad adattarsi a situazioni climatiche estreme. I Popoli peruviani son riusciti a sopravvivere ovunque, dalle aree costiere ai deserti, dalla giungla amazzonica sino alle cime più elevate delle Ande. Si sono ingegnati per ottenere il meglio dal territorio nei modi più disparati, costruendo anche opere meravigliose come i terrazzamenti Incaici visibili lungo tutta la Valle del Colca e la Valle Sacra (foto valle del Colca).

Questa estrema varietà di territori se da un lato ha reso particolarmente dura la vita dei Peruviani, dall’altro ha fornito tantissime varietà di cereali, tuberi e legumi. Una ricchezza che i vari popoli non si son fatti sfuggire! Oggigiorno si coltivano in Perù oltre 4000 varietà di patate, 35 ecotipi di mais e 650 differenti specie di piante da frutta, giusto per fare qualche esempio. I piatti tipici sono innumerevoli considerando la vicinanza dell’oceano, la presenza nel territorio di tantissimi erbivori e la frutta esotica delle foreste. Visitando il Perù, parlando con i suoi abitanti, scoprirete che il cibo è un ottimo motivo di conversazione!

Quali città o luoghi non dovrebbero mai mancare in un itinerario in Perù?

Arequipa: è il luogo dove si percepisce il cambiamento nelle tradizioni. Una delle visite che consigliamo è quella alla mummia Juanita, una bimba portata in sacrificio assieme ad altri bambini sul monte Ampato a oltre 6000 metri d’altitudine, circa 600 anni fa dal popolo incaico, per chiedere il favore degli Dei. Una storia incredibile e tragica allo stesso tempo. La Mummia, incredibilmente ben conservata, con tutti i suoi oggetti rituali e di uso quotidiano, è esposta in un museo in centro città. Dista qualche centinaio di metri a piedi da un altro luogo, religioso, colorato, ricco anche questo di storia: il monastero di Santa Catalina. È tale la grandezza del sito, la quantità di suore e servitù che vi vivevano, che la si può definire una città nella città. Viottoli colorati e silenziosi si susseguono sotto una serie di volte, porticine ed archi. Le camere e le cucine delle monache, perfettamente preservate come erano un tempo, riportano momenti di vita passata e di devozione. La solennità del Vulcano Misti visibile all’orizzonte invita alla contemplazione e al silenzio.

La valle del Colca: ci sono tre ottimi motivi per scegliere questa tappa. Il primo è sicuramente il percorso. Si attraversano le Ande percorrendo territori di alta altitudine e apparentemente disabitati. È il regno delle vigogne, degli Alpaca, dei lama, dei conigli selvatici e di tanti uccelli. Gli abitanti vivono isolati, in casette di pietra con cortili che tendono a contenere gli animali da pascolo. Ruscelli e piccoli stagni spezzano la monotonia con scorci mozzafiato! Il secondo è la possibilità, dormendo nella Valle, di fare l’escursione per la Cruz del Condor: un luogo racchiuso tra le montagne dove é possibile avvistare questi magnifici e possenti animali. Vederli planare in cerca di cibo con le Ande sullo sfondo vale in viaggio.

Il terzo motivo è la Valle! Lungo il Rio Colca gli Incas avevano costruito tantissimi terrazzamenti per coltivare il cibo per una popolazione sempre più numerosa. A tutt’oggi sono presenti ed utilizzati. Alcuni dei resort che sorgono nei pressi delle sponde del fiume, hanno delle vasche termali all’aperto, ideali per un caldo ristoro dopo un lungo tragitto: al tramonto è un’esperienza indimenticabile!!

Puno e Lago Titikaka: se volete entrare in contatto con una delle popolazioni più autentiche del Perù, che vive secondo antiche tradizioni e che si è adattata ad avere una casa galleggiante fatta di giunchi su un lago a 4000m di altitudine, siete nel posto giusto!!

Cosa vi rimarrà in mente di questo popolo, gli Uros, e delle altre popolazioni? La scelta di vita estrema ed ecosostenibile, la loro storia, i colori dei vestiti, i sorrisi o.… la regola per cui si fa parte della comunità solo se si lavora per sé e per la comunità?!

Valle Sacra: questa è una tappa che non può assolutamente mancare. È il cuore di quello che consideriamo Perù, la sua immagine più diffusa e famosa. Le centinaia di templi uno più caratteristico dell’altro, la città principale, Cuzco, e il sito di Machu Picchu la rendono unica. L’esperienza di viaggio vi porterà ad ammirare le costruzioni di sahksaywaman, la Fortezza a gradoni di Ollantaytambo, le saline di Maras, l’attivissimo mercato di Pisaq e.… continuare ad essere sbalorditi con la consapevolezza che quello che si riesce a visitare è solo una piccolissima parte di quello che la Valle offre. Cuzco è la città più bella, più ricca, con gli edifici costruiti con il basamento dei templi incaici e le piazze sempre vivaci ed affollate. Potete perdervi nel mercato cittadino, tra le bancarelle dei venditori di cereali e quelli delle pelli!!

Machu Picchu merita una cura particolare. Potreste pensare di risparmiare tempo scegliendo un tour o un itinerario che vi faccia visitare il sito di pomeriggio… ma vedere questo gioiello all’alba o la mattina, dopo che le nubi si son diradate, quando ancora sembra che tutto dorma e non ci son molti turisti tra le rovine, non ha prezzo! È quasi come visitare un altro sito!

Una parte del Perù che viene visitata meno, ma che regala bellissime emozioni, è l’area di Paracas/Nazca. Le attività da svolgere son tantissime, dal sorvolo delle Linee di Nazca allo snowboard sulle dune per non parlare dell’escursione alla scoperta delle isole Ballestas. Tra le più ricche di avifauna, queste ultime sono il regno di cormorani, leoni marini, pinguini, gabbiani… albatros, pellicani e tantissime altre specie di uccelli.

E nonostante tutto questo, il più bel collante di tutte queste singole esperienze di viaggio restano i peruviani stessi, il loro territorio, le tradizioni e la loro storia.

 

Estensioni più frequenti: Isole Galapagos, Bolivia, Isole Caraibiche, Stati Uniti.

Tour di gruppo effettuato da Marisa in Perù – Voyager Perù – Viaggidea