Kangaroo island – una visita con l’esperto!

La visita di Kangaroo Island faceva parte del tour Voyager Koala di Viaggidea. Era una delle escursioni più attese del mio viaggio! L’isola è un perfetto esempio di coesistenza tra l’uomo e la natura. Chi vi vive ne ha un profondo rispetto, tutti gli allevamenti e le coltivazioni sono estensivi e producono tantissimi prodotti utili, ecosostenibili e positivi per l’economia dell’isola. Gli animali come i Koala, i canguri, i leoni marini e così via, vivono liberamente ed in alcuni casi, se si vuole andarli a vedere da vicino, ci sono delle aree a cui si accede solo con delle guide autorizzate. La nostra giornata è iniziata prima di colazione, con la ricerca dei tenerissimi Koala. La nostra sosta sotto alcuni alberi di eucaliptus è stata fruttuosa. Li abbiamo visti dormicchiare, grattarsi, mangiare, o fare qualche passo su per i rami. Son veramente dolcissimi!!

La colazione l’abbiamo fatta poco distante, all’aperto, sotto i bellissimi alberi di eucalipto e di mimosa, in un’area attrezzata con corrente elettrica, tavoli e piastre per il barbecue! Una colazione abbondantissima e ottima, cornetti caldi al cioccolato, torta fatta in casa, frutta tropicale, yogurt e… caffè direttamente dalla Moka! Son rimasta colpita dall’organizzazione perfetta del pasto, avevamo tutto nel veicolo, abbiamo mangiato in aperta campagna sotto gli alberi ma è stato come aver mangiato in un ottimo buffet d’albergo, con una bella tovaglia verde!!

Seconda tappa: Seal Bay Conservation Park! In questa baia vivono circa 800 esemplari di leoni marini, la terza più grande colonia di tutta l’Australia, il 5% dei leoni marini mondiali. Li ho visti varie volte nei miei viaggi ma è la prima volta che li vedo in colonia, sulle dune di sabbia, con i cespugli scolpiti dal vento marino come “case”. Grazie alla presenza della nostra guida autorizzata, abbiamo avuto accesso ad una passerella che sovrasta le dune e che conduce alla spiaggia. Il parco cerca di rendere minimo l’impatto dell’uomo sulla vita e le abitudini degli animali quindi riduce al minimo le fonti di potenziale disturbo. Che spettacolo!! C’erano leoni marini con i cuccioli, che si riscaldavano sotto il sole, altri cuccioli che abbandonavano avventurosi le loro tane per andare in spiaggia altri ancora che protestavano rumorosamente con la loro madre perché non volevano andare in spiaggia!! Insomma, per me un vero paradiso! La spiaggia inoltre è abitata da diverse specie di uccelli, quindi è stata un’esperienza fantastica!

Abbiamo poi proseguito il nostro percorso sulla costa sud dell’isola per visitare il Flinders Chase National Park una prima sosta alla Remarkable Rock, una formazione granitica erosa dal mare e dall’escursione termica, con forme imponenti e particolarissime. Di colore rosato, si stagliavano contro il verde della vegetazione circostante e il blu intenso del mare. La seconda sosta è stata presso Cape du Couedic, per visitare Admirals Arch, un altro punto con un panorama mozzafiato. Per giungerci abbiamo attraversato un percorso costiero su delle passerelle: aspre scogliere e piattaforme naturali danno asilo a tanti leoni marini e orsine sino a giungere alla famosa grotta/arco. Forse il paesaggio più aspro ed incredibile dell’isola.

Il pranzo è stato strepitoso. Sempre sfruttando le aree attrezzate per il barbecue lungo la costa, la nostra guida ci ha stupito con una grigliata di carne (potevamo scegliere la cottura!!!) e tantissimi condimenti, una zuppa calda favolosa, vino bianco e rosso australiano, del pane abbrustolito con olio d’oliva degno di una trattoria italiana. Insomma, il TOP!! Tutto quello che era possibile lo ha preparato sul momento e in maniera ineccepibile!

Ultima tappa all’insegna degli animali è stata quella dei canguri. Non sono addomesticati e vivono liberi. Li abbiamo incontrati in un vasto prato mentre brucavano l’erba (che a quanto pare è quello che fanno per la maggior parte del tempo). Siamo stati attenti a stare sempre sottovento e li abbiamo fotografati e ammirati per tutto il tempo! Fantastici!! Ho scoperto che, quando non mangiano si grattano ed assumono pose buffissime!!

Ultima tappa di questa lunga giornata, il tramonto con aperitivo sulla spiaggia. Ricorderò questa escursione sia per la bellezza dei paesaggi e degli animali ma anche per il servizio di catering! Incredibile!!

Siamo arrivati in una splendida spiaggia di sabbia bianchissima, mare cristallino, con le classiche onde lunghe australiane, gabbiani, tramonto, arcobaleno sul mare e il nostro tavolino sulla sabbia attrezzato di tutto, vini australiani, prosciutti, pane, formaggi, olive, humus e pesto per condire il pane… insomma, oltre all’isola fantastica, la nostra guida è stata veramente grande. Le spiegazioni sempre ad altissimo contenuto scientifico, la passione che ha trasmesso e l’organizzazione, son state eccellenti!!